mercoledì 12 settembre 2012

Scuola di Magia - Le branche dell'Arte Magica moderna


Pur partendo dal presupposto che un prestigiatore, che dir si voglia tale, debba avere una conoscenza generale degli argomenti trattati in magia, è anche vero che, per essere un acclamato esecutore, debba considerare la necessità di specializzarsi in un determinato settore.

Qui di seguito, propongo una tabella in cui si riportano i principali settori in cui è suddivisa la prestigiazione ed una breve descrizione della specializzazione citata. Per chi non lo sapesse, esistono dei veri concorsi di magia, organizzati in congressi magici italiani ed internazionali, in cui i partecipanti concorrono per le singole categorie indicate.





Manipolazione


E' la prestigiazione di destrezza che si esercita senza attrezzi visibili, con le sole mani e gli oggetti da manipolare (carte, monete, palline, sigarette , ecc. ). Richiede notevole abilità, nonché il possesso di altre qualità (senso del ritmo, mimica, ecc.)


Magia generale

E' la branca più vasta della Magia; quella che si esegue con fazzoletti, corde, anelli, bicchieri, animali, dadi … pur essendo enormemente facilitata dall'uso di attrezzi, richiede comunque un certo grado di destrezza.


Cartomagia

E' un ramo tutto particolare dell'Arte Magica. Esso partecipa infatti della manipolazione, della magia generale, del mentalismo, ecc. tutti gli effetti realizzabili dipendono essenzialmente dall'uso di uno o più mazzi di carte, semplici o truccate.


Micromagia

Si può definire come "Magia generale in forma tascabile", dato che in essa confluiscono effetti di varia natura, comprendenti anche la manipolazione e la cartomagia. Si esegue da vicino, per un circolo ristretto di spettatori. Richiede tecniche particolari e comunicativa.


Magia mentale

Si basa sulla simulazione di effetti di telepatia, chiaroveggenza, divinazione, ecc., ottenuta mediante l'applicazione di vari princìpi, come: codici, scritture segrete, memorizzazioni, ecc. richiede soprattutto la capacità interpretativa del personaggio.


Grandi illusioni

Genere tipicamente teatrale, è un ramo della magia generale e, come questa, si avvale di princìpi meccanici, ottici, elettrici, ecc., esaltando il lato spettacolare degli effetti. Non richiede in genere abilità, ma richiede molta esperienza ed arte della scena. Quindi è un genere per professionisti.

Nessun commento:

Posta un commento

Attestato

In classifica